Musica per eventi

Meeting, riunioni aziendali, conferenze

La musica è un elemento indispensabile per la buona riuscita di qualsiasi evento. 

Partiamo con un dato assoluto: la musica fa parte della vita di ognuno di noi. Diciamo pure che nessuna tecnologia all’avanguardia la può superare perché è, e sarà sempre, uno dei mezzi di comunicazione più potenti al mondo.

La potenza della musica non ha eguali

La musica abbatte le barriere delle differenze linguistiche, etniche o generazionali. Mette d’accordo persino persone con background e preferenze opposti. In una parola è semplicemente universale.

Si possono cercare le motivazioni che rendono la musica così potente, ma la verità è che essa si rivolge direttamente allo spirito e per questo la sua forza è immensa. Ecco perché è entrata anche, a pieno titolo, tra gli strumenti di marketing più efficaci. 

In particolare diventa una risorsa indispensabile per caratterizzare un evento e per fare in modo che questo si svolga in modo piacevole e naturale. Prova a immaginare, ad esempio, cosa sarebbe un matrimonio senza musica? Un evento noioso, senza ombra di dubbio.

La musica è come la polvere magica che fa spiccare il volo al tuo evento, scolpendolo nel cuore di ogni partecipante. E il tuo obiettivo è quello di creare un evento di successo, giusto? Allora non puoi assolutamente sottovalutare la scelta della giusta musica per eventi, qualunque essi siano!

 

Che la musica sia una risorsa indispensabile per ogni occasione è fuori discussione ma attenzione: questo strumento può rivelarsi un’arma a doppio taglio, se non  combacia con il tuo tipo di evento. Non si può improvvisare! La scelta deve essere sempre precisa e accurata.

Ecco perché oggi ho deciso di aiutarti a capire:

  Come scegliere la giusta tipologia di musica per eventi

Come scegliere la giusta musica per eventi

Abbiamo detto che la scelta della musica per eventi va fatta in modo oculato ma deve soprattutto essere pertinente alla tipologia dell’evento. Questo perché gli effetti della musica, sulle persone, possono essere di vario tipo:

  • Favorire la concentrazione 

  • Stimolare le capacità creative

  • Dare brio alla platea (specialmente durante convention molto lunghe)

  • Rilassare o movimentare l’atmosfera dell’evento

Non solo, di certo una serata di gala o un party non potrebbero essere definiti tali senza una loro colonna sonora. Proprio quest’ultima parola mi fa pensare a una serie di consigli che voglio darti per scegliere la giusta musica per eventi speciali. Seguili alla lettera e vedrai che sarà un successo!

1. Musica con personalità

Il tuo evento deve avere una personalità ben riconoscibile.

Mi spiego meglio. La musica deve essere il più possibile simile al senso che hai deciso di dare al tuo evento. Che sia un matrimonio, un addio al celibato o al nubilato oppure una convention aziendale, la playlist deve rispecchiare lo scopo e l’atmosfera della manifestazione.

Ecco che, per esempio, la musica di un matrimonio non dovrebbe essere per nulla commerciale. Anche se si tratta di canzoni che potrebbero piacere a tutti, la playlist deve parlare degli sposi, delle loro vite e della loro storia d’amore.

2. Genere musicale fedele ai gusti degli invitati

Un’altra corrente di pensiero prevede che la musica possa essere vicina ai gusti dei partecipanti. In questo caso, lo scopo della playlist è quello di favorire il senso di:

  • Partecipazione

  • Condivisione

  • Cooperazione

Ecco perché questa alternativa è l’ideale per scegliere la musica per eventi che prevedono un alto tasso di interazione, come i brainstorming.

3. Sottofondo musicale rilassante

Ci sono dei casi in cui la musica non è la protagonista dell’evento. Diciamo che è piuttosto ciò che contribuisce al flusso della manifestazione: si deve sentire ma non deve essere troppo invadente. Stiamo parlando della musica di sottofondo, ideale per eventi come cocktail, dinner party o ricevimenti di lavoro.

La tipologia di musica per questi eventi dovrebbe essere strumentale e soft, come ad esempio il piano bar. Lo scopo della playlist, invece, è quello di creare un’atmosfera distesa e rilassante che favorisca la conversazione e il buonumore.

 

4. Musica per eventi aziendali

Alla musica per congressi, meeting o eventi di lavoro in generale, spetta un compito molto importante. La tipologia di brani musicali andrebbe scelta tenendo in considerazione i diversi momenti dell’evento tra cui:

  • Ingresso relatori

  • Sessione di lavoro

  • Congedo

In queste tre differenti situazioni, la musica ricopre delle funzioni specifiche. Per esempio, nel caso dell’ingresso dei relatori si dovrebbe prediligere una base musicale che possa dare rilievo all’entrata in sala delle personalità incaricate.

Per la sessione di lavoro, invece, è meglio una playlist stimolante e per il congedo una tipologia di musica che trasmetta energie positive e motivazione.

5. Pausa musicale

Durante un evento, specialmente di lavoro, sono necessarie delle pause. Bisogna ricaricare le batterie, bere un caffè, rilassarsi e scambiare quattro chiacchiere informali. Cosa c’è di meglio di una bella playlist movimentata ed energica?

Anche in questo caso, comunque, si tratta di una tipologia musicale di sottofondo perciò il volume non deve essere troppo alto. La musica deve servire a distendere i partecipanti e a favorire il clima informale, prima di riprendere con il lavoro.

 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now